Il Bari passa con la Ternana (1-1) ma quanta fatica!

Il Bari scende in campo in un San Nicola deserto a causa delle misure anti-covid che impediscono l’accesso ai tifosi. Di fronte la Ternana per l’esordio nei playoff di Serie C. Partita secca, dentro o fuori, ma grazie al miglior piazzamento nella regular season i biancorossi hanno a disposizione due risultati su tre: passano il turno anche in caso di pareggio al 90′.

Mister Vivarini manda in campo una formazione di partenza abbastanza prevedibile con il classico 4-3-1-2: Frattali, Ciofani, Sabbione, Di Cesare (c), Costa, Hamlili, Bianco, Scavone, Laribi, Antenucci, Simeri (A disposizione: Marfella, Perrotta, Pinto A., Costantino, Corsinelli, D’Ursi, Folorunsho, Schiavone, Stasi, Berra, Terrani, Maita).

La Ternana, allenata da mister Gallo, si schiera col 4-3-3. In campo gli ex Defendi, Salzano, Furlan e Diakitè.

Al 5′ il primo timido tentativo è del Bari con un tiro rasoterra e centrare di Antenucci da fuori area, facile preda del portiere Iannarilli.

Al 16′ occasione per gli ospiti. Sugli sviluppi di un calcio di punizione da posizione defilata sulla trequarti, colpo di testa del numero 9 Ferrante che non passa molto distante dal palo alla sinistra di Frattali.

Al 19′ per un probabile problema muscolare Defendi è costretto a lasciare il campo, al suo posto un altro ex: Partipilo.

Al 24′ prima ammonizione: per capitan Di Cesare per un fallo su Ferrante alla trequarti.

Altra sostituzione per infortunio nella Ternana. Al 29′ entra un altro ex biancorosso, Vantaggiato, al posto di Ferrante in attacco.

GOL BARI. Alla mezz’ora Laribi, quasi dalla linea di fondo, calcia un rasoterra molto forte sul quale Iannarilli si oppone con difficoltà in respinta, ma la palla finisce sul braccio di Vantaggiato appena entrato e l’arbitro Marchetti concede un rigore. Sul dischetto si porta il solito Antenucci che trasforma magistralmente.

Al 39′ doppio cambio nella Ternana: fuori Celli e Parodi, dentro Mammarella e Nesta.

Al 43′ punizione di Mammarella, colpo di testa di Bergamelli nello specchio della porta ma Frattali c’è.

Cinque minuti di recupero.

Al 47′ magia di Laribi dopo una discesa sulla sinistra, mette al centro, ma un difensore ospite spazza.

Si va al riposo sull’1-0 per il Bari.

Si torna in campo con gli stessi effettivi.

Al 5′ discesa di Furlan sulla sinistra, entra in area, cross e i ternani protestano per un presunto fallo di mano di Ciofani. L’arbitro lascia correre.

Al 7′ ammonito Mammarella per un fallo su Simeri ai 25 metri in posizione centrale. La conseguente punizione di Laribi finisce di poco fuori per una deviazione degli ospiti.

Al 18′ Vivarini manda in campo Maita e Schiavone al posto di Bianco e Scavone.

Al 21′ espulso l’allenatore della Ternana Gallo per proteste a causa di un presunto tocco di mano di Simeri poco fuori area ternana.

Al 23′ espulsione diretta di Palumbo per un fallo su Hamlili. I giocatori della Ternana accerchiano l’arbitro per protestare e Furlan becca un’ammonizione.

GOL TERNANA. Al 27′, con gli ospiti in dieci, bordata dal limite dell’area di Vantaggiato, un missile terra-aria sul quale nulla può Frattali.

Al 33′ ammonito Verna per fallo su Hamlili ai 25 metri in posizione centrale. Esecuzione da dimenticare per Laribi.

Al 37′ Verna calcia dal limite, Frattali si salva in angolo.

Al 40′ serve un miracolo del portire biancorosso per opporsi ad un altro missile di Vantaggiato dalla distanza. Angora angolo per la Ternana.

Al 42′ doppia sostituzione nel Bari: fuori Laribi e Hamlili per Perrotta e Folorunsho.

Al 44′ ammonito per simulazione Partipilo, caduto in area biancorossa dopo un contrasto.

Al 50′ si fa male Di Cesare alla testa in un contrasto ed entra Berra.

Finisce 1-1, Bari qualificato: venerdì incontrerà la Carrarese in semifinale al San Nicola.